Contratto di locazione a canone concordato… conviene?

E’ conveniente stipulare contratti di locazione a uso abitazione a canone concordato?

contratto affitto

Agevolazioni fiscali per il proprietario

Regime ordinario:

  • Secondo la legge 431/98 art.2 comma 3° e art.5 comma 2° pari al 15%, alla riduzione forfettaria del reddito derivante dal canone di locazione stabilito dalla legge , si aggiunge un ulteriore riduzione del 30%.

Regime cedolare secca:

  • IMU e TASI al 75%
  • Tassazione reddito (fino al 31/12/2019) al 10%
  • Nessuna addizionale (regionale, comunale, bolli ecc…)

Agevolazioni fiscali per l’inquilino

Per i conduttori che stipulano un contratto di affitto a canone concordato, adibito ad abitazione principale, tra le agevolazioni fiscali 2018, è prevista una detrazione IRPEF:

  • 495,80 Euro, se il reddito complessivo non supera i 15.493,71 Euro
  • 247,80 Euro, se il reddito complessivo è tra i 15.493,71 Euro e 30.987,41 Euro

Questa detrazione non è cumulabile con la detrazione che spetta a chi si trasferisce per lavoro, o per giovani tra 20 e 30 anni.

Il conduttore è libero di scegliere la detrazione a lui più favorevole.

Detrazione IRPEF per trasferimento di lavoro

I lavoratori dipendenti, che hanno dovuto trasferire la propria residenza in altra città per motivi di lavoro, hanno agevolazioni fiscali e in particolare detrazione Irpef.

Requisiti per ottenere la detrazione:

  • Il contratto di affitto deve essere intestato al dipendente / lavoratore
  • L’abitazione presa in affitto deve essere l’abitazione principale
  • La nuova residenza deve essere dislocata almeno a 10 km, e in altra regione
  • Il trasferimento della residenza deve essere stata compiuta nei 3 anni precedenti la richiesta al nuovo comune

L’ammontare della detrazione è così suddiviso:

  • 991,60 Euro, se il reddito complessivo del lavoratore non supera i 15.493,71 Euro
  • 495,80 Euro, se il reddito complessivo del lavoratore è tra i 15.493,71 Euro e 30.987,41 Euro

Detrazioni IRPEF per studenti fuori sede

Esiste per gli studenti iscritti ad un corso di laurea fuori sede, una detrazione IRPEF pari al 19% sui canoni pagati nell’anno.

L’importo massimo stabilito dalla Legge è pari a 2.633,00 Euro.

Questa detrazione spetta anche se il contratto di locazione è intestato al genitore, che paga l’affitto del figlio studente.

Requisiti per ottenere la detrazione:

  • L’università si deve trovare in un comune e una provincia diversi
  • La distanza dell’università deve essere almeno di 100 km. dalla città in cui risiede lo studente
  • L’immobile affittato si deve trovare nel comune in cui ha sede l’università

Michele

Mi chiamo Michele Bozzo, sono un consulente informatico dal 2001 e con passione mi occupo di informatica, blog e sopratutto di wordpress. La mia passione per questo settore mi ha portato a progettare Tartacasa.it con l'intento di voler aiutare sempre più persone nella gestione della casa, tasse, arredamento, fai da te.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *